Pitti Uomo 93: oltre 36mila visitatori (+2,5%). I buyer esteri crescono del 4%

I primi dati sull’affluenza a Pitti Uomo 93, in scena a Firenze dal 9 aI 12 gennaio, mostrano trend in crescita rispetto all’edizione invernale del 2017. Sono circa 25mila i buyer che hanno partecipato alla kermesse internazionale, oltre 600 in più rispetto a gennaio 2017.

Il numero dei compratori esteri ha sfiorato le 9.200 presenze, per una crescita del 4%. Gli incrementi più significativi riguardano: Corea (+14%), Russia (+31%), Francia (+3%), Olanda (+15%), Giappone (+3%), Stati Uniti (+20% nel numero dei negozi), Austria (+8%) e Portogallo. Altrettanto positivi sono i dati in merito a mercati relativamente nuovi come Messico, Australia, Brasile e India. Tra i paesi nord europei spiccano i risultati di Norvegia e Finlandia, Guest Nation di questa edizione. Ma a sorprendere maggiormente è l’exploit di tutta l’area dell’Europa dell’Est: per la Polonia si registra un raddoppio dei compratori, seguita da Repubblica Ceca, Ungheria, Romania, Bulgaria, Slovacchia.

In crescita anche i numeri del mercato italiano (+1,5%), che dovrebbe attestarsi intorno ai 15.750 compratori registrati.

Complessivamente il numero dei visitatori, invece, dovrebbe superare le 36mila presenze.

Per altre info su Pitti Uomo 93 CLICCA QUI

 

Potrebbero interessarti anche...