LINKS
 
APRILE 2017
SCARICA O SFOGLIA L'ULTIMO NUMERO DELLA RIVISTA
STUPIRE SI PUO'

Inizio di stagione spumeggiante per il retail: diversi operatori del dettaglio, infatti, sono stati protagonisti di eventi che hanno catalizzato l’attenzione sul settore della lingerie e del beachwear. Il caso più eclatante è quello del punto vendita milanese Gaya Boutique: Carla Ponti, titolare del negozio insieme alle figlie, ha portato nella trasmissione di Mediaset “Pomeriggio 5” costumi da bagno, lingerie e capi di corsetteria dedicati alle silhouette curvy. Non sono però meno significativi i fatti relativi ad altri operatori: tutti confermano che è possibile comunicare alla clientela finale che il dettaglio specializzato nella vendita di intimo, beachwear e calzetteria esiste e, soprattutto, è una valida alternativa ai canali competitor per la qualità del servizio e dell’assortimento proposti. Francesca Bortoluzzi, titolare dello shop online Red Velvet Lingerie di cui abbiamo ampiamente raccontato la storia nel numero di gennaio di Intimo Retail, entro fine aprile aprirà a Lonato del Garda, in provincia di Brescia, il primo Red Velvet Bra Fitting Point. Ancora: l’insegna romana Pati Jo che ha fatto del bra fitting il suo core business, è pronta ad inaugurare una boutique a Milano. C’è anche chi ha dovuto chiudere il punto vendita, ma ha scelto di continuare a svolgere la sua attività online; chi, come le sorelle Paola e Oriana Tessarin, nonostante tutto, ha deciso di aprire un negozio di intimo e lingerie; chi come Marina Malatesta, titolare dell’insegna Malatesta, ha aumentato il numero dei suoi store. Fino ad arrivare agli operatori che hanno organizzato eventi per celebrare l'anniversario dell'attività commerciale e a quanti hanno approfittato del Fuori Salone di Milano per presentare le nuove collezioni. L’elenco potrebbe continuare. Queste case history mostrano che anche se il mercato oggi è molto diverso rispetto a qualche anno fa, è ancora possibile fidelizzare quella tipologia di clientela che potrebbe fare shopping online o in un punto vendita delle catene. Andate a leggere sulla pagina Facebook di Pati Jo i commenti entusiasti delle clienti al post in cui le due imprenditrici comunicano di essere pronte ad aprire a Milano. Per raggiungere questi risultati, occorre però accettare la dimensione del rischio che è implicita nella natura di un’attività imprenditoriale e intraprendere strade nuove. «L’era della crescita facile fatta di aperture di negozi e aumenti di prezzo è alle nostre spalle [...]», ha affermato Luca Solca esponente di Exane Bnp Paribas in occasione della presentazione dello studio Retail Evolution realizzato per Altagamma. «Non importa più chi ha il negozio più grande o luccicante, bensì chi è capace di stupire». Occorre essere capaci di stupire e di accettare la sfida. 

 

STUPIRE SI PUO'

In questi primi mesi primaverili i dettaglianti di intimo e mare hanno messo in campo molteplici iniziative volte a far conoscere le loro attività commerciali: dalla Tv alle nuove aperture. È ancora possibile crescere e conquistare nuova clientela.S

di Davide Bartesaghi