Csp International: cassa integrazione per 90 dipendenti di Ceresara (Mn)

CSP INTERNATIONAL

Dal 4 febbraio per 90 dipendenti di Csp International Fashion Group attivi nello stabilimento di Ceresara (Mn), sede della divisione calzetteria dell’azienda, è scattata la cassa integrazione ordinaria (Cigo) che prosegue per 13 settimane. Nel periodo considerato, i 90 dipendenti hanno una riduzione massima di orario settimanale pari a tre giornate lavorative. Lo ha comunicato lo scorso 23 gennaio la società che è proprietaria, tra gli altri, dei marchi Oroblù, Perofil e Luna di Seta.

Nella stessa giornata, Csp International Fashion Group ha incontrato i rappresentanti delle OO.SS. territoriali di Carpi e ha raggiunto un’intesa su un’ipotesi di accordo per l’attivazione di un contratto di solidarietà per il personale in forza nella sede di Carpi che dovrebbe attivarsi dal 4 marzo con una riduzione media pari al 25% dell’orario di lavoro per dieci mesi.

Nel comunicato, la società quotata alla Borsa precisa che  “l’ipotesi di accordo rientra nei programmi di razionalizzazione e contenimento dei costi di struttura dichiarati dal Gruppo, con l’intento di minimizzare i possibili impatti occupazionali e sociali scaturenti dalla sensibile contrazione dei mercati dell’intimo e dalla conseguente scelta di razionalizzare lo sviluppo delle linee di prodotto relative alle collezioni di intimo e mare.  L’intesa raggiunta in data odierna consentirà alla società, da un lato di salvaguardare lo specifico knowhow dei dipendenti e, dall’altro, di approcciare in maniera flessibile le mutate esigenze del comparto interessato dalla manovra“.

Altre news su  Csp International le trovi qui.

Potrebbero interessarti anche...