Q-Nova by Fulgar scelta da due brand nordeuropei per le linee eco

La fibra Q-Nova by Fulgar, ottenuta esclusivamente da materie prime rigenerate, è stata scelta da due marchi  nordeuropei di calzetteria, Dear Denier e Swedish Stockings , per le loro collezioni.

Dear Denier propone calze e collant dal design essenziale ma in grado di offrire benefit hi-tech di nuova concezione e di assicurare ecosostenibilità. Le linee Eco Erika e Laerke e le collezioni fantasia Tine e Petrina utilizzano Q-Nova by Fulgar.

Swedish Stockings, invece, ha scelto il filato dell’azienda lombarda per tutte le sue collezioni: dai collant Edith Lace, Frida Lace, Irma e Stina Premium, ai calzini Liv Net, Rut Net fino ai “fantasmini” Ida.

Nata cinque anni fa, Q-Nova è ottenuta attraverso un processo meccanico che non prevede l’utilizzo di materiali chimici. La produzione della fibra, infatti, riduce l’emissione di CO2 e assicura un minore consumo di risorse idriche.

Nel 2013 la fibra Q-Nova by Fulgar ha ottenuto la certificazione europea Ecolabel EU e quella internazionale Global Recycled Standard: entrambe attestano il sistema di riciclaggio e la quantità di prodotto riciclato.

Nel 2017 il filato Q-Nova è entrato a fare parte dell’Higg Index, indice di valutazione dell’impatto ambientale dell’intero ciclo di vita di un capo messo a punto dalla SAC (Sustainable Apparel Coalition).

La scelta dei marchi Dear Denier e Swedish Stockings conferma come, in virtù dei nuovi stili di vita, anche un accessorio come la calza è chiamato a un cambiamento in termini di stile e di benefit funzionali in grado di assicurare. Non solo. In un futuro ormai imminente temi come l’eco-sostenibilità dei filati, la loro biodegradabilità, la possibilità di recupero della materia prima e la non tossicità dei coloranti saranno fondamentali nelle scelte di consumo.

Potrebbero interessarti anche...