FederModaMilano: con “Vogue for Milano” torna il Gazebo anticontraffazione

gazeboanticontraffazione 2A Milano torna il Gazebo anticontraffazione. L’iniziativa, giunta alla sesta edizione, è promossa dalla Polizia Locale con FederModaMilano e Federazione Moda Italia, in collaborazione con il Nucleo Anti Abusivismo della Polizia Locale di Milano, Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi e Agenzia delle Dogane.  Operativo dalle 10.00 alle 24.00 di oggi, giovedì 13 settembre, in occasione dell’evento “Vogue for Milano”, il Gazebo anticontraffazione si trova in piazza San Carlo – Corso Vittorio Emanuele, e punta a informare i consumatori sugli effetti negativi determinati dall’abusivismo commerciale e dalla contraffazione: due facce della stessa medaglia.

Nell’ambito della contraffazione, infatti, in Italia il fatturato sviluppato solo nel comparto moda è di 2,5 miliardi di euro. A Milano il giro d’affari è di 200 milioni di euro, pari al 32,5% sull’intero fatturato del falso.

Gli ultimi dati del ministero dello Sviluppo economico riferiti al periodo 2008/2017 vedono la Lombardia al primo posto in Italia per numero di sequestri effettuati: ben 32.547 sequestri su 159.833 complessivi. La Regione è seguita da Lazio, Campania e Puglia. La Lombardia si colloca invece al terzo posto sia per numero di pezzi sequestrati, in questo caso è preceduta da Lazio e Campania e seguita dalla Toscana, sia per valore stimato della merce sequestrata, preceduta da Lazio e Campania e seguita dalla Puglia. Tra i prodotti maggiormente contraffatti, il settore moda abbigliamento, accessori, scarpe, pelletteria ed articoli sportivi è al primo posto della speciale classifica per categoria merceologica.

Al gazebo anticontraffazione di piazza San Carlo i visitatori avranno l’opportunità di dialogare con personale qualificato in materia e ricevere informazioni e consigli utili per riconoscere e distinguere la merce falsa. Abbigliamento, pelletteria e calzature taroccati, infatti, spesso non rispondono nemmeno ai più elementari requisiti a tutela della salute dei consumatori, da un prodotto originale privo di rischi perché sottoposto a minuziosi controlli. Verranno, inoltre, distribuiti volantini e opuscoli informativi realizzati ad hoc, come il vademecum di Federazione Moda Italia “Compri falso? Ma lo sai che…”. Il vademecum raccoglie anche i dati sulle ultime stime sul fatturato generato dal mercato del falso in Italia si aggirano sui 6,9 miliardi di euro con un impatto sull’occupazione che si aggira sui 100mila posti di lavoro.

Potrebbero interessarti anche...