Concorso Moda d’Autore: al designer Marco Cagnina il premio “Alta Sartorialità”

marco cagnina

Un abito della capsule che ha permesso a Marco Cagnina di aggiudicarsi il premio Alta Sartorialità

Nell’ambito del concorso nazionale Moda d’Autore, Marco Cagnina, fashion designer che ha collaborato anche con alcuni importanti marchi e griffe della lingerie e dell’intimo, si è aggiudicato il premio Alta Sartorialità.

Per celebrare questo importante risultato, lo scorso 27 agosto Cagnina ha portato in passerella i capi della capsule che gli hanno permesso di vincere la competition. La sfilata si è svolta ad Alessandria della Rocca, in provincia di Agrigento, paese d’origine del designer. Una scelta che si spiega con la volontà di omaggiare la terra che gli ha dato i natali.

Per questi abiti, Marco Cagnina si è ispirato all’idea della donna come dea, contemplata come tale dal passato, specialmente da Dante, Da Vinci e Botticelli.

Proprio la Venere dell’artista rinascementale ha ispirato il primo capo della capsule: un abito in bianco che rappresenta la purezza della donna. Realizzato con un materiale particolarmente leggero, questo articolo è ricco di elementi che richiamano la tela del Botticelli. Ad esempio, il paesaggio ridotto all’essenziale del quadro, con onde rappresentate come lievi increspature a V, nell’abito viene simulato con un degradè di pannelli in tessuto finissimo. Le perle che contornano la zona seno del capo ricordano la conchiglia che regge la dea nel quadro.

Il secondo abito della capsule, in nero, vanta una manica destra minutamente lavorata. Un accorgimento che vuole evidenziare come la donna possa essere soprattutto forte, determinata a e spigolosa. Il terzo e ultimo abito che ha permesso a Marco Cagnina di vincere il premio Alta Sartorialità è in cupra e simboleggia  la raffinatezza e la delicatezza di un bocciolo. La gonna infatti è confezionata con 12 metri di chiffon tagliati a forma di petali.

 

Potrebbero interessarti anche...