Victoria’s Secret: vendite in sofferenza, cala l’appeal di Pink

L Brands, la società americana a cui fanno capo i marchi Victoria’s Secret, La Senza, Bath & Body Works ed Henry Bendel ha chiuso il mese di marzo con vendite nette pari a 1,020 miliardi di dollari (+7%).

Se si considerano invece le vendite comparabili il dato è in crescita del 4% rispetto allo stesso periodo del 2017.

Per le nove settimane terminate il 7 aprile 2018, invece, il fatturato netto è di 1,874 miliardi di dollari (+9%). Anche per questa voce, però, le vendite comparabili rivelano un aumento più contenuto: +3%.

Una performance che si spiega soprattutto con i risultati legati al marchio Victoria’s Secret. Il noto brand di lingerie e prodotti di bellezza, infatti, ha chiuso il periodo con vendite comparabili a +1%, grazie soprattutto alla linea beauty.

Per la lingerie i trend sono stati meno soddisfacenti, soprattutto a causa di un calo riportato da Pink, la linea che rappresenta il 40% delle vendite di Victoria’s Secret e la cui collezione swimwear è in via di dismissione da parte dell’azienda.

Per i risultati di L Brands nello scorso anno fiscale clicca qui

Potrebbero interessarti anche...